Archivi tag: Fontlab

Lo spazio tra le parole. FontLab Video

In questo video viene spiegato come creare lo spazio tra le parole.

Casella lettera in FontLab

Tra i commenti si parla d’interlinea, inserisco una finestra della lettera A di FontLab. Per un corretto interlinea bisogna rispettare le linee orizzontali superiori ed inferiori.

 

 

 

 

Il font multilettera per la bambina filosofica di Vanna Vinci

Oggi vi presento il lavoro di digitalizzazione del font disegnato per la bambina filosofica, il noto personaggio creato dall’autrice Vanna Vinci.
il carattere particolare è quello giusto per un personaggio così particolare. Se chiedete all’autrice vi dirà che è affetta da disgrafia, ma a me sembra il carattere ideale per il personaggio. inoltre i complimenti vanno pure per i titoli, le onomatopee e le scritte particolari che spesso vengono usate nelle strisce della bambina filosofica.

Caratteri con andamento a zigzag difficili da rendere con un carattere ordinario, quindi la giusta scommessa per creare un font con carattere multilettera.

Stefania Potito, con la mia collaborazione, ha realizzato la digitalizzazione del font multilettera. selezione dei caratteri di base e scelta delle coppie di lettere più diffuse da modificare. L’effetto voluto è quello di rendere il più possibile la particolarità del carattere disegnato a mano.

In queste immagini vi facciamo vedere il risultato. Nella prima striscia il lettering originale dell’autrice, mentre il secondo è il font digitale.

Nell’immagine sotto alcuni esempi di lettere disegnate diversamente tra loro e disponibili nel font originale.

Vi segnalo che  è uscito per l’Italia il nuovo libro delle strisce della bambina filosofica  “Houston abbiamo un problema” curato dallo Studio RAM per Lizard-Rizzoli interamente letterato dall’autrice.  Qui il sito della bambina.

La bambina filosofica arriva anche in Francia per i tipi Hachette, il libro è letterato con il font presentato in quest’articolo.

Lezione 6 FontLab – Action Set

In questo video vediamo come si possono realizzare modifiche automatiche ai nostri caratteri. Con Action set possiamo realizzare il bold, l’italic e un innumerevoli trasformazioni dei nostri caratteri.

Importare da Illustrator a FontLab

Approfitto di un commento che mi è stato fatto a proposito dell’importazione da illustrator a FontLab per specificare meglio alcune cose.

Il file vettoriale come abbiamo già detto nell’articolo su Bitamap e vettoriale è un formato definito per punti, linee e poligoni. Questo ci permette di ingrandirlo a piacimento. Però bisogna fare i conti con la dura realtà, infatti una curva di una lettera che misura 6 punti quando viene ingrandita a 1000 punti è molto simile ma è pur sempre un’interpretazione. Con Illustrator o un altro programma di disegno vettoriale questa interpretazione è molto precisa, su FontLab un po’ meno.

infatti quando si importa da Illustrator su Fontlab se abbiamo una lettera di pochi punti la vedremo deformata. La deformazione è più evidente per caratteri tipografici regolari e meno per i font disegnati a mano per i fumetti.

Per ovviare il problema dobbiamo disegnare la nostra lettera su illustrator, avendo impostato il documento a 1000 punti di altezza. La nostra lettera dovrà essere alta quanto tutto il documento di illustrator. In questo modo eviteremo curve indesiderate.

Nell’immagine la stessa lettera importata su FontLab la prima a 12 punti e la seconda a 1000 punti. Potete vedere l’enorme differenza.

Lezione 5 di Fontlab

Dopo un lungo silenzio riprendo con la quinta lezione di Fontlab. Nei due video sotto parlo di come si modifica la spaziatura tra le lettere e tra singole coppie di lettere. Buona visione!