Archivi categoria: Calligrafia

Guida al lettering

letteringGuidaA questo link potete trovare una guida agli strumenti del lettering, si parla non nello specifico del fumetto ma del lettering manuale in generale.

Su fumettologica.

cartelloni fatti a mano

1902828_426771290790831_638839554_nVi segnalo questa interessante iniziativa al Kinodromo di Bologna, martedì 11 marzo, realizzata in collaborazione con Housatonic, Muschi e Licheni Design Network & Sfera Cubica, propone una serata dedicata all’arte della scrittura a mano, dalla calligrafia al lettering, passando per il sign painting e il writing: tradizioni artistiche, performance e sperimentazioni si incontrano in un evento dedicato al mondo delle scritte.

Luca Barcellona è un grafico e calligrafo freelance. Le lettere sono la componente principale per le sue creazioni. Insegna calligrafia con l’Associazione Calligrafica Italiana e tiene workshop in varie città europee. I suoi studi nel lettering spaziano dalla calligrafia classica, alla scrittura su grandi pareti, fino alla tipografia e alla stampa con caratteri mobili.

20.15| Presentazione del libro  “TAKE YOUR PLEASURE SERIOUSLY” e performance calligrafica di Luca Barcellona
21.00| SIGN PAINTERS di Faythe Levine & Sam Macon (USA, 2013 / 80′) Nel 2010, i cineasti Faythe Levine, coautore di Handmade Nation, e Sam Macon iniziarono a documentare il lavoro di alcuni zelanti artigiani, i loro metodi consacrati dal tempo e la loro passione per la qualità e l’abilità manuale.
È nato così il documentario “Sign Painters”, la prima opera filmica che racconta il mestiere dei disegnatori di cartelli attraverso le storie e le immagini di oltre 20 pittori di insegne che ancora lavorano in varie città degli Stati Uniti.

Scrivere sul corpo

Questo è amore. Un video contro l’omofobia. La calligrafa Francesca Biasetton che in questo blog conosciamo bene anche per altri lavori è la calligrafa che scrive con inchiostro delle frasi su corpi nudi. Questo video contro l’omofobia e la transfobia di Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura di Genova entra nel Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce. Come leggiamo nella descrizione del video su youtube “Perché l’amore rimane “Written On The Body” (Jeanette Winterson). Ogni offesa contro l’amore omosessuale oltraggia il diritto di amare e d’amore, diritto che non appartiene ad alcun orientamento, né ad alcuna preferenza sessuale, oltraggio che genera sofferenza nella mente e si
ripercuote subitaneamente nel e sul corpo. L’omofobia costituisce una coltellata alla schiena, e per questo sulla schiena noi scriviamo. Per ricordare che gli amori sono amori. La calligrafia: Francesca Biasetton. Il corpo: Nicla Vassallo. La regia: Serena Gargani. Brano musicale: Mogwai – I Know You Are But What Am I. 
L’ideazione: Francesca Biasetton, Elvira Bonfanti, Luca Borzani, Vittorio
Lingiardi, Nicla Vassallo. Produzione: Genova Palazzo Ducale Fondazione per
la Cultura.”

BIASETTON

Alfabeto corsivo. Tutti a scuola!

Ogni anno nello stesso periodo, nel mio blog, la parola magica sembra essere “alfabeto corsivo“. Mi sono sempre chiesto a cosa è dovuta questa ricerca e mi sono dato la spiegazione più plausibile. A settembre cominciano le scuole e i genitori si preoccupano di arrivare un po’ preparati all’evento. Penso in particolare ai genitori dei bimbi che devono andare in prima elementare e che devono imparare a scrivere.

Ho detto scrivere?

E chi si ricorda come si scrivono le lettere dell’alfabeto corsivo?

Quando dico corsivo, non intendo semplicemente quelle inclinate dette anche italiche dei font che adoperiamo al computer, ma parlo della scrittura delle lettere che insegnano a scuola. Per capirci, quelle della scrittura a mano, con la penna. Ne parlai tempo fa, raccontando anche di un episodio comico collegato alla scrittura scolastica, da qui andate all’articolo.

Io, lo devo ammettere, quando scrivo ho una pessima grafia e mescolo stampatello, corsivo e simboli inventati sul momento che poi con grande difficoltà devo decifrare. Quando rileggo i miei appunti presi con la penna è fondamentale che ricordi l’argomento, altrimenti è un’impresa veramente arduacomprendere cosa ho scritto. Prima o poi farò un bel corso di calligrafia che oggi non vuol dire solo scrivere bene ma anche creare con le lettere. Quantomeno avere una certa padronanza del segno scritto.

Manuale di lettering. Le parole disegnate nel fumetto

20120910-220326.jpg

Finalmente è arrivato il manuale di lettering in carta e inchiostro. A destra la bella copertina realizzata dalla Tunué, cliccandoci sopra arrivate allo store della Tunué dove potete guardare e leggere un’anteprima del libro.
Dall’indice vi potete fare un’idea del suo contenuto. Non solo un manuale tecnico sul lettering per addetti ai lavori, ma tante informazioni a partire dalle origini della scrittura, passando per la stampa tipografica fino alle diverse applicazioni del lettering dalla grafica alla calligrafia. Il lettering nel fumetto dai maestri ai contemporanei, presi a prestito per spiegare e illustrare i diversi stili grafici. Le onomatopee, i balloon, i titoli, tutto quanto fa lettering, colonna sonora del fumetto. Un manuale per conoscere le diverse tecniche per fare il lettering, a mano e al computer. Come creare i font, come impaginare i fumetti, come risolvere le diverse problematiche che si incontrano quando si fa questo lavoro. Uno strumento per addetti ai lavori e per chi è interessato al fumetto. Tante informazioni e curiosità, chi ha insegnato a fare il lettering a Will Eisner? Come realizzare i tipici balloon del fumetto? Perché usiamo la parola font? Come si realizza un font multi lettera? Bitmap o vettoriale, le differenze. All’interno trovate due interviste, una a Francesca Biasetton nota calligrafa e una ad Andrea Accardi fumettista e letterista. Di Accardi trovate anche i codici QRc per vedere l’intervista video con esempi pratici di adattamenti grafici a mano e al computer.

Tiralinee


Dal canale youtube di Francesca Biasetton prendiamo questo video. Il tiralinee è uno strumento che permette di tracciare linee nette. Qui lo vediamo messo in pratica. Francesca Biasetton è una nota calligrafa e si è imbattuta con il fumetto creando dei caratteri per il lettering. Ha cominciato con Silvana Ghersetti di Grrrzetic edizioni e ultimamente con il lavoro di Manferdi Giffoni.

La calligrafia ritorna a scuola / IIa edizione

  • Anche quest’anno parte il corso di formazione per l’insegnamento della calligrafia nella scuola primaria. il corso si terrà a Milano. Organizzato da Associazione Calligrafica Italiana, coordinatrice del corso è Anna Ronchi.

L’Associazione Calligrafica Italiana ha organizzato molti corsi relativi alla scrittura, rivolti ad adulti. Prendendo spunto da un primo progetto “Zampe di gallina” è nato il progetto la Calligrafia torna a scuola. L’attenzione dell’associazione è rivolta al rischio reale che i bambini perdano la facoltà di scrivere bene e in maniera leggibile, affronta il tema del corretto apprendimento della scrittura formando degli esperti che possano intervenire nella scuola. Obiettivo del corso è mantenere nella scuola la cultura della scrittura manuale messa a dura prova da cattive abitudini, dalla fretta e dalle nuove tecnologie. Di quest’ultima causa ne avevamo parlato qui.
Tutte le informazione sul corso le potete leggere qui.