Letterare in Photoshop?

Mi capita spesso di sentire che molti usano fare il lettering con Adobe Photoshop direttamente sulla tavola.

Lo considero poco pratico e a rischio qualità.
Poco pratico perché Photoshop non essendo un programma d’impaginazione non permette molti interventi sul testo e soprattutto di gestire agevolmente un documento con tante pagine come fa InDesign. È importante letterare avendo sempre a portata di vista l’intero lavoro.
L.a qualità è a rischio nel momento in cui il testo viene rasterizzato divenendo in formato bitmap.
Credo che molti non conoscono bene la differenza tra il formato bitmap e vettoriale e per questo si affidano a Photoshop.

L’immagini bitmap è composta da una griglia di pixel, cioè di quadratini bianco e nero, in grigio o a colori.
Mentre quella vettoriale è un’immagine descritta mediante un insieme di misure che definiscono punti, linee, curve e poligoni.

Se ingrandiamo le immagini vettoriali, queste non perderanno mai di definizione, essendo definite per punti e linee. Mentre quelle in bitmap ad un certo punto dell’ingrandimento mostreranno i quadratini dei pixel.

Nell’immagine ho simulato l’effetto, a sinistra bitmap e a destra vettoriale, se ci cliccate sopra, vedrete meglio la differenza..

È corretto utilizzare Photoshop per le immagini e letterare con un buon programma d’impaginazione come InDesign. Lasciare il testo ancora editabile e al limite convertirlo in tracciato a lavoro ultimato per poi realizzare dei PDF di qualità.

Sondaggio:

Se fate il lettering in Photoshop, rasterizzate il testo o mantenete il livello di testo ancora editabile per ogni balloon?

Chi ha provato a letterare sia in Photoshop che in Indesign o QuarkXpress quale metodo preferisce?

4 risposte a “Letterare in Photoshop?

  1. InDesign, senza ombra di dubbio, per gli adattamenti di fumetti da altre lingue e Illustrator per i fumetti in cui è necessario inserire i balloon.

    • Hai fatto bene a specificare, nel mio studio, dove ci occupiamo più di adattamenti da altre lingue in particolare albi americani, usiamo InDesign ma gli originali sono letterati in illustrator.

  2. Buondì, scusate l’intrusione. InDesign gestisce pennelli vettoriali adeguati alla realizzazione dei balloon (simulando ovviamente le naturali sbavature della china come nella immagine sovrastante) o si deve passare per forza da illustrator, per poi letterare su ID?
    Grazie

  3. Pingback: Importare da Illustrator a FontLab | paroledisegnate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...